ECOPED, parte del Gruppo SAFE 02.66.26.70.01 Contatti
ITA | ENG

I NOSTRI PRODOTTI

Le attività e i servizi del Consorzio Ecoped sono molteplici e differenti sono anche i prodotti che il Consorzio mette a disposizione dei propri Soci e Clienti.

Neutralizzante TERRABASICA: LA BASE DELLA SICUREZZA

TERRABASICA è un prodotto progettato per risolvere in modo facile e sicuro il problema degli sversamenti accidentali di acido solforico.

Sviluppato per proteggere persone e cose, TERRABASICA è un efficace neutralizzante realizzato con sabbie calcaree ricche di carbonato di calcio.

TERRABASICA è testato e approvato dall’Università di Modena e Reggio Emilia per offrire una soluzione sicura ai professionisti del settore.

Perché scegliere TERRABASICA?

SICURO

Perché rispetta le norme, permettendo di accedere in ogni momento alle informazioni necessarie grazie ad un partner affidabile ed accreditato.

La particolarità di TERRABASICA è la sua composizione: il prodotto contiene, infatti, sole sabbie calcaree ricche di Carbonato di Calcio senza l'aggiunta di composti chimici, come ad esempio la soda caustica.
Per questa ragione, non è considerata sostanza pericolosa ai sensi del Regolamento (CE) n. 1272/2008 (CLP) sui prodotti chimici e successive modifiche ed integrazioni.

EFFICACE

Perché non contiene calce, soda o altre polveri irritanti, corrosive e ustionanti o fortemente pericolose se inalate durante l’utilizzo e viene fornito in secchi ermetici richiudibili. Questo permette all’azienda di non correre inutili rischi.

Neutralizza in modo efficace: basti pensare che sono sufficienti 800 grammi per 1 litro di acido*. Questo consente alle officine, elettrauto di mantenere una dotazione di soli 20 kg (2 secchielli) per ottemperare agli obblighi del decreto.

Per ogni destinazione d'uso è prescritto un quantitativo di cui serve dotarsi.

Se sei un'officina/elettrauto ti bastano 20 kg di TERRABASICA (2 secchielli).

Se sei un ricambista, un concessionario di auto/moto ti bastano 80 kg di TERRABASICA.

Se sei un distributore ed hai un deposito per la vendita all'ingrosso ti bastano 160 kg di TERRABASICA.

Trasporto batterie ti bastano 40kg di TERRABASICA come dotazione massima prevista ai sensi del DM 20/2011 per ogni mezzo che effettua il trasporto di batterie, inclusi quelli che effettuano servizi di trasporto rifiuti o che intervengono in caso di incidenti.

Se trasporti batterie avviamento un secchiello è sufficiente per circa 25 batterie trasportate*.

* nell'ipotesi che il contenuto di Acido presente in una batteria sia di 5 litri.

Per facilitare l'individuazione dei quantitativi di TERRABASICA consulta la tabella esemplificativa che riporta il numero necessario di secchielli da 10 kg(*), in funzione dei giorni di apertura settimanali del centro di raccolta.

Giorni di apertura settimanali
ton/anno 1 2 3 4 5 6
1 1 1 1 1 1 1
5 1 1 1 1 1 1
10 1 1 1 1 1 1
20 1 1 1 1 1 1
50 3 2 1 1 1 1
75 4 2 2 1 1 1
100 5 3 2 2 1 1
150 8 4 3 2 2 2

(*) i quantitativi di TERRABASICA sono stati valutati nell'ipotesi di conferimenti di batterie per autovetture con peso medio di 16 kg. Apertura del Centro di Raccolta per 52 settimane all'anno.

Per quanto riguarda le batterie fisse, leggere il quantitativo di acido presente in 2 elementi della batteria, se si hanno più batterie sommare i quantitativi di acido di due elementi di ogni batteria. Dopo di che moltiplicare il quantitativo totale (in litri) per 0,8. Il risultato esprime i kg necessari di TERRABASICA per le batterie detenute.

Per quanto riguarda le batterie portatili, leggere il quantitativo di acido presente nella batteria maggiore e moltiplicare il quantitativo (in litri) per 0,8. Il risultato esprime i kg necessari di TERRABASICA ogni 30 batterie portatili detenute.

Per tutti i luoghi dove circolano carrelli con batterie trazione o avviene la ricarica di batterie trazione il quantitativo di TERRABASICA necessario è valutato in base al numero di batterie ed alla batteria con il maggior contenuto di acido.

Se in tali luoghi avvengono anche attività di manutenzione e sostituzione delle batterie i quantitativi VANNO RADDOPPIATI.

Fino a 5 batterie: leggere il quantitativo di acido presente nella batteria maggiore e moltiplicare il quantitativo di acido (in litri) per 0,4. Il risultato ottenuto rappresenta i kg necessari di TERRABASICA.

Fino a 20 batterie: leggere il quantitativo di acido presente nella batteria maggiore e moltiplicare il quantitativo di acido (in litri) per 0,8. Il risultato ottenuto rappresentai kg necessari di TERRABASICA.

Più di 20 batterie: leggere il quantitativo di acido presente nella batteria maggiore e moltiplica il quantitativo di acido (in litri) per 1,6. Il risultato ottenuto rappresentai kg necessari di TERRABASICA.

*Acido Solforico con densità di 1,27 kg/dm3, ai sensi del DM 20/2011

SEMPLICE

Perché una volta esaurita la reazione di assorbimento e neutralizzazione, che dura circa 20 minuti, il solido risultante potrà essere rimosso facilmente o lasciato nell'area dello sversamento senza che si sviluppino reazioni corrosive secondarie.

Il solido rimosso potrà essere raccolto anche utilizzando il contenitore vuoto di TERRABASICA per il successivo avvio a smaltimento mediante operatore autorizzato.

Dai test di laboratorio effettuati è risultato che il corretto utilizzo di TERRABASICA per l'assorbimento e la neutralizzazione di acido solforico genera un rifiuto non pericoloso.

Naturalmente le caratteristiche qualitative del rifiuto dipendono dalle effettive condizioni di utilizzo e possono essere influenzate, ad esempio, dalla densità della soluzione acida, dal quantitativo di TERRABASICA impiegato e dall'eventuale uso di TERRABASICA su superfici o dentro contenitori sporchi d'olio esausto o altre sostanze pericolose. Per questo motivo, la caratterizzazione del rifiuto, e la responsabilità, resta in carico all'utilizzatore il quale dovrà individuare le corrette modalità di recupero/smaltimento.

NECESSARIA

TERRABASICA, in quanto sostanza neutralizzante, è ideata per proteggere da eventuali danni a cose e persone e viene normata, e sanzionata, dai seguenti decreti:

DLgs 152/06 (art.195, comma 2, lettera Q)
Stabilisce che il deposito temporaneo di rifiuti debba avvenire "nel rispetto delle relative norme tecniche nonché, per i rifiuti pericolosi, nel rispetto delle norme che disciplinano il deposito delle sostanze pericolose in essi contenute";

D.M.20/2011.
Rappresenta appunto la norma tecnica di riferimento per il contenimento degli inquinamenti ed incidenti dovuti allo sversamento di acido solforico.

Per maggiori informazioni o per acquistare TERRABASICA invia una richiesta info@ecoped.it